Salve a tutti. Abbiamo completamente rivoluzionato i programmi per creare i dischetti per Ghost, in modo che non vi sono più singoli programmi, ma pacchetti in modo che, sia presente tutta la strumentazione necessaria per costruirsi i dischetti di una situazione del proprio computer. Ora la creazione dei floppy, è stata semplificata e tutta in italiano, abbiamo però perso, la musichetta finale, ma ritengo che sia poco importante in quanto nella maggior parte dei casi, il floppy, è rumoroso. In sede di creazione dei dischetti, è stata eliminata la formattazione, in quanto, la più sicura, è quella fatta da Windows. È stata aggiunta la possibilità di creare il backup ed il recupero direttamente su hardDisk esterno via USB. Al riguardo, va ringraziato Franco Vannoni di Firenze, il quale, ci ha fornito i drivers per le porte USB. Per le tecniche al riguardo, al file allegato su ciascun pacchetto. Viene istituito il link Ghost News al cui interno si trovano i links delle date in cui sono state inserite le novità. Vorrei spiegare il perchè Ghost, non può riconoscere tutte le opzioni dalla riga di comando. Il programma viene fornito con compressione trasparente, a causa della sua grandezza, infatti, non entrerebbe nel dischetto se sviluppato, con la sua esecuzione, abbandona molti comandi previsti dal Command.com del DOS, per assumerne altri creando un suo linguaggio, infatti, il dos non riconosce gli SCSI e i RAID, mentre Ghost, sì, ora, dato che la riga di comando è in DOS, Ghost, non ha il tempo e forse la capacità a seguito di questi cambi, di riconoscere tutte le opzioni. Se le opzioni, si potessero dare tutte dopo il suo avviamento, sarebbero riconosciute tutte. Da questa pagina, va un Grazie sentito ad Alessandro Sternini di Treviso, il quale, con la sua puntigliosità e cultura, ha dato luce alla documentazione ed ha effettuato le prove necessarie prima di pubblicare i programmi. A me invece va dato il solito incoraggiamento a proseguire ed a cercare nuove frontiere per migliorare la coabitazione di noi non vedenti con gli altri, nell'uso del computer. Michele Sala